I forni a microonde sono diventati elettrodomestici di uso comune nelle cucine italiane. Sul mercato ne esistono di vari modelli dotati di funzionalità diverse: alcuni si limitano a riscaldare o scongelare gli alimenti, altri fungono da veri e propri forni ed altri ancora sono in grado di grigliare o cuocere.

Si possono individuare tre tipologie fondamentali di forni a microonde: tradizionali, combinati e con grill. Esistono poi i forni a microonde da incasso, da posizionare in un angolo fisso della cucina, e quelli a libera installazione che possono essere spostati a seconda delle proprie esigenze.

Forni a microonde tradizionali

I forni a microonde tradizionali svolgono due semplici funzioni: scongelare e riscaldare i cibi velocemente. Sono generalmente piuttosto piccoli ed economici.

Tradizionali in offerta oggi

Tradizionali più venduti

Forni a microonde combinati

I forni a microonde combinati offrono 3 funzioni: microonde, grill e cottura tradizionale con aria forzata tramite una ventola. Sono un mix perfetto tra forno a microonde e forno normale.

Combinati in offerta oggi

Combinati più venduti

Forni a microonde con grill

Questi modelli combinano la funzione microonde con la cottura con grill, che può essere usata singolarmente o in combinazione col microonde.

Con grill in offerta oggi

Con grill più venduti

Forni a microonde tradizionali, combinati e con grill: differenze, pro e contro

Per scegliere il miglior forno a microonde devi conoscere bene le caratteristiche di ogni modello, per adattarlo alle esigenze della tua famiglia.

I forni a microonde tradizionali essenzialmente svolgono solo la funzione di scongelamento e riscaldamento dei cibi, sia quelli precotti che da cuocere da zero. Forniscono quindi funzioni molto limitate, ma sono più economici e piccoli, quindi si inseriscono senza occupare troppo spazio in ogni cucina.

I microonde combinati sono indicati per chi cerca un prodotto completo da utilizzare anche come forno tradizionale, infatti offre varie funzioni per riscaldare e addirittura cuocere i cibi. I prezzi dei forni a microonde combinati sono più alti ed anche le dimensioni sono maggiori. In compenso svolge le stesse funzioni di un forno normale, quindi non è necessario avere in cucina due dispositivi.

Infine i modelli con grill, oltre a scongelare e riscaldare i cibi, consentono di grigliarli, renderli più croccanti e dorati e cuocerli. Anche questi forni hanno generalmente dimensioni più grandi ed anche un costo maggiore rispetto a quelli tradizionali.

Guida all’acquisto di un forno a microonde

Al momento dell’acquisto devi valutare le dimensioni dei forni a microonde, che devono essere posizionati su una superficie piana senza prolunga ed avere uno spazio posteriore e laterale di almeno 20 cm. Ovviamente se hai una cucina di dimensioni ridotte ti conviene scegliere forni a microonde piccoli, che non creano troppo ingombro e ti lasciano spazio a sufficienza.

Il design non ha solo una funzione estetica, ma anche pragmatica. I modelli con la parte posteriore arrotondata, ad esempio, possono essere messi anche negli angoli della casa per recuperare spazio. La cavità interna è ridotta, quindi sono indicati per famiglie di piccole dimensioni. I migliori forni a microonde sono dotati di un comodo display, dove gestire tutte le funzioni per un utilizzo perfetto. I modelli di ultima generazione sono dotati di una barra di comandi touch screen, che risulta però un po’ scomoda da usare. Sicuramente è più pratica la manopola che, scorrendo, mostra tutte le opzioni disponibili.

Per ottimizzare il funzionamento dei forni a microonde, presta attenzione agli accessori disponibili che vanno scelti a seconda delle tue abitudini. In tutti i modelli è presente il piatto rotante, cioè un piatto girevole che consente una cottura omogenea a tutti gli alimenti. Ad esso si affianca il piatto doratore, da utilizzare con programmi specifici per dorare gli alimenti e donare loro il giusto livello di croccantezza.

Nei forni a microonde con grill la griglia viene usata per la doratura del cibo e può avere due diverse altezze. La maniglia è un accessorio utile per estrarre le griglie ed il piatto doratore in totale sicurezza. La vaporiera viene usata per la cottura a vapore dei cibi, mentre il bollitore per la pasta è un accessorio indicato per chi usa il forno anche per cuocere la pasta.

Infine il ricettario è un accessorio utile per chi non ha particolare dimestichezza col forno a microonde e vuole conoscere nuove ricette da preparare con questo elettrodomestico.

Come funzionano i forni a microonde: sistemi di cottura, programmi e funzioni

Esistono diverse tipologie di cottura che aiutano a cuocere i cibi in tempo rapido ed in modo omogeneo, conservando perfettamente le loro proprietà organolettiche e nutritive. La cottura statica, come nei forni elettrici, prevede resistenze superiori e inferiori che cuociono i cibi producendo calore.

I forni a microonde ventilati sono dotati di una ventola che ruota velocemente per distribuire aria calda e diffonderla per favorire la cottura. C’è poi il sistema cottura ventilata+microonde, che alterna le due funzioni per riscaldare i cibi ancora più velocemente.

La funzione grill genere un calore ad alta temperatura che garantisce un effetto croccante in breve tempo. Anche in questo caso c’è la possibilità di combinare le funzioni microonde+grill per cuocere in maniera uniforme e dorata i cibi in tempi ancora più rapidi.

A questo punto ci concentriamo sui programmi, che variano a seconda dei modelli. Innanzitutto c’è lo scongelamento, che può essere impostato manualmente o automaticamente a seconda del peso dell’alimento. Altra funzione tipica è il riscaldamento, anch’esso gestibile manualmente o automaticamente secondo la potenza ed i tempi desiderati.

Ci sono poi i forni a microonde con funzione crisp che, grazie a particolari sistemi di distribuzione delle microonde e teglie in dotazione, si scaldano rendendo le pietanze più croccanti.

Inserendo una scodellina d’acqua contenente pesce, carne o verdura è possibile anche cuocere a vapore sfruttando l’evaporazione dell’acqua. Infine ci sono le varie funzioni che rendono l’utilizzo molto più pratico e personalizzato secondo le proprie esigenze. I segnali acustici avvertono quando il cibo è pronto, oppure quando bisogna girare la pietanza per una cottura più uniforme.

Il blocco di sicurezza è indicato quando ci sono bambini che potrebbero inavvertitamente avviare l’accensione del forno.

Il blocco del piatto rotante serve per rendere la cottura più omogenea. Infine c’è la funzione pulizia a vapore, che consente di detergere e pulire il forno più rapidamente.

Consigli per gli acquisti

Alla luce di quanto detto finora, probabilmente ti sei fatto un’idea dei migliori forni a microonde più adeguati alle tue necessità. Eccoti comunque alcuni consigli finali per una scelta mirata ed una spesa intelligente.

Il forno a microonde tradizionale, che svolge semplicemente le funzioni di scongelamento e riscaldamento, è indicato per i single che vivono da soli con poco tempo a disposizione e senza particolari esigenze. I forni a microonde con grill, dotati di una doppia funzione, sono indicati per le coppie o per le piccole famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e devono preparare cibi velocemente.

Infine i forni combinati, che svolgono le stesse funzioni di un forno, sono ideali per le grandi famiglie così da soddisfare le preferenze di ogni membro.

Ci sono poi i forni a microonde professionali, dotati delle più moderne funzionalità, che però hanno dei costi elevati ed infatti sono indicati per i ristoranti. Infine ci sono i forni a microonde per camionisti o per camperisti che hanno una potenza ridotta, ma garantiscono comunque prestazioni sufficienti per chi deve scaldare cibi lontano da casa.

Infine come ultimo consiglio ti suggerisco di acquistare modelli di marca o comunque rinomati sul mercato. Col tempo e con l’usura potresti avere bisogno di sostituire alcuni pezzi, quindi assicurati di poter reperire facilmente i ricambi per i forni a microonde.